Decimo risveglio

In cerca del Re

Gli ostacoli hanno sempre un punto debole.

(Michele Lepera)

“Il pessimista si lamenta del vento, l’ottimista aspetta che cambi. Il realista aggiusta le vele.”

 

(Nicolas Chamfort)

Angelo Ricci

Quando si decide di salpare e di prendere il mare, il mare grande, non si può partire soltanto con la speranza di arrivare a destinazione in qualche modo, con un ottimismo che alimenta le illusioni o affidandosi a previsioni prese a spanne.

È necessario imparare a leggere le carte, orientare le vele, tenere le rotta e il timone perché le tempeste potrebbero arrivare, e molto spesso, per i cuori a misura d’oceano come i nostri, le tempeste arrivano.

Così come il pessimismo, da solo, non fa altro che tenerci attraccati al molo, l’ottimismo è un atteggiamento che ha bisogno di coordinate e strumenti per svolgere al meglio il suo compito ovvero, soffiare come un vento sulle nostre vele. Un vento favorevole appunto.

Qui vogliamo diventare degli abili navigatori e non rischiare di naufragare….

Ecco perché oggi voglio proporti un esercizio mutuato dalle ricerche di Gabriele Oettingen, una ricercatrice che ha messo in discussione gli effetti del “pensiero positivo” sul lungo termine, applicando nella sua ricerca ventennale la tecnica del bi-pensiero (o pensiero contrastante).

Quello che sostiene Gabriele Ottingen in sostanza è che:

Limitarsi a fantasticare sul proprio futuro aumenta la probabilità di non raggiungere lo stato che desideriamo.

La stessa cosa accade concentrandosi solo sugli ostacoli.

Sognare senza prendere consapevolezza della realtà dei fatti ci rende più deboli davanti alle difficoltà che potremmo incontrare lungo la strada. Quando si fa ricorso al contrasto mentale la nostra determinazione aumenta”.

Traduciamo quanto detto finora in questo esercizio proposto dalla Oettingen.

Prendi il tuo diario di bordo.

1 Prendi il primo obiettivo dei tuoi 5 obiettivi prioritari che hai selezionato.

 

2 Quali vantaggi comporterebbe raggiungere questo obiettivo?

A Riassumi tutti questi vantaggi in una parola

 

Quali sono gli ostacoli che potresti incontrare?

b Riassumi tutti gli Ostacoli in una parola

 

Prendi un altro foglio.

Immagina e scrivi tutti i vantaggi che otterresti dal raggiungere questo obiettivo

Immagina e scrivi tutti gli ostacoli che potresti incontrare mentre insegui questo obiettivo

Ora, per ogni ostacolo o difficoltà che hai individuato, descrivi con precisione cosa faresti per superarlo.

 

Ti lascio con questa frase attribuita a Winston Churchill

“L’ottimista vede opportunità in ogni pericolo, il pessimista vede pericolo in ogni opportunità.”

Forse, Gabriel Oettingen, con il bipensiero ha messo tutti d’accordo.

Buon risveglio dal tuo compagno di viaggio!

Angelo Ricci

Ideatore di Sognatori Svegli,
Trainer
Formatore.

0
error: Mi spiace, non puoi copiare questo contenuto.